Maschere Argilla Pura // L’Oreal Skin

Maschere Argilla Pura // L’Oreal Skin

Uno degli errori più comuni che commettiamo quando ci prendiamo cura del nostro viso è quello di trattare fronte, naso e zigomi come se avessero le stesse esigenze, utilizzando gli stessi prodotti con le medesime caratteristiche. Ed è proprio l’errore peggiore che si possa commettere su una pelle mista come la mia, che andrebbe trattata con estrema pazienza e attenzione, dedicando cure diverse alle diverse esigenze che nascono tra zone grasse e zone secche. Solo chi si ritrova un puzzle componibile al posto di un viso omogeneo e di facile gestione sa a cosa mi riferisco. Naso e contorno occhi che oscillano tra secchezza perenne e screpolature invernali, mento soggetto ad acne e macchie, fronte lucida. Solo un miracolo potrebbe salvarmi o, in alternativa, qualcosa che piova dal cielo all’improvviso come un trattamento mirato.

Quindi ecco che piovono polpette e maschere per il viso.

IMG_4441

Un vero trattamento è mirato ad individuare i bisogni specifici non solo di ciascun tipo di pelle, ma anche delle differenti parti del nostro viso. Con l’obiettivo di portare nelle nostre case una nuova routine di bellezza, unica e personalizzata, L’Oreal Skin ha creato la gamma di Maschere Viso Argilla Pura, mettendoci a disposizione tre differenti maschere a base di tre preziose argille minerali. Caolino, Montmorillonite e Ghassoul, mixate con estratto di eucalipto, alga rossa e carbone, agiscono sulla pelle liberandola dalle impurità, levigandola ed illuminandola. Con soli 10 minuti di posa, anche 2 o 3 volte a settimana, sarà possibile regalare al nostro viso una skincare perfetta secondo il nuovo concetto di multimasking.

IMG_100844859

 

Ovviamente non potevo che spalmarmi sul viso questo super mix giocando con colori e profumi. Anche questi sono attacchi d’arte, io ne sono più che certa. Le mie impressioni sono quasi completamente positive, ad eccezione del tempo di posa che purtroppo se superato porta un leggero bruciore sulla pelle. Con qualche occhiata in più all’orologio, però, è possibile prendersi cura contemporaneamente di zone grasse e zone secche, senza aggredire la pelle. Ho adorato il concetto di maschera multipla che il  brand ha proposto. In genere ero solita scegliere differenti giorni della settimana per dare alla mia pelle ciò di cui aveva bisogno: purificazione, esfoliazione e detossificazione. Cercavo di farlo con creme, maschere e scrub differenti, ma anche la nostra pelle ha una memoria, e non sempre reagisce bene ai cambiamenti che le imponiamo.

IMG_100844865

Per questo l’idea di poter utilizzare contemporaneamente tre maschere con base uguale ma componenti aggiuntive diverse mi affascinava. Potevo risparmiare tempo ma anche migliorare la mia beauty routine. Con la maschera purificanteverde – grazie alle proprietà dell’eucalipto purifico la pelle in profondità senza seccarla e la rendo molto più opaca regolando il sebo in eccesso. Con la maschera esfolianterossa – e l’aggiunta di alga rossa effettuo sulla pelle un leggerissimo scrub per una esfoliazione delicatissima e una azione astringente sui pori. Con la maschera detox al carbone – nera – rendo la pelle del viso molto più luminosa dopo averla liberata dalle impurità e dallo stress accumulato nel corso delle mie giornate frenetiche.

IMG_100844862

Insomma, davvero non male per la scelta degli ingredienti e per il concetto di multimasking proposto dal brand. Questa è quel che si definisce una gamma davvero completa di prodotti. Lasciatemi le vostre impressioni nei commenti – ormai le maschere spopolano sui social network e nelle profumerie, quindi posso partire alla carica e andare a caccia delle vostre impressioni – e raccontatemi come amate impiastricciarvi il viso e quale delle tre maschere preferite. La mia super preferita è sicuramente la detox, perchè mi regala un senso di pulizia e detossificazione profonda contro tutto lo smog, le tossine e lo sporco che sento sulla pelle a fine giornata.

I preferiti di Dana & Fede // Aprile 2017

I preferiti di Dana & Fede // Aprile 2017

Essì, non sono morta. La buona notizia è questa, solo questa. La lista delle cattive ve la risparmio però. Questo mese non ho avuto modo di mettere alla prova nuovi e fantasmagorici prodotti di make up – un tremendo problema odontoiatrico mi ha tenuta anche alla larga dalle mie amate tinte labbra – ma spero comunque di solleticare la vostra curiosità con i prodotti che ho utilizzato di più ad aprile. Partiamo quindi, altrimenti i preferiti di aprile si trasformeranno nei preferiti di maggio come zucche in carrozze. Qui trovate la bellissima Fefe.

large (1)

IMG_4933

Read more

I preferiti di Dana & Fede // Febbraio 2017

I preferiti di Dana & Fede // Febbraio 2017

Con vostra grande sorpresa anche questa volta sono in ritardo. Qui il blog della Fefe con il suo articolo e il link al suo video Youtube. Negli ultimi mesi ci ritroviamo a testare ed apprezzare prodotti dello stesso marchio, della stessa linea, o della stessa tipologia, quindi stiamo diventando praticamente sorelline di blog, è ufficiale. Io sono la sorellina imperdonabile, ritardataria e distratta però, lei quella buona, diligente e disciplinata. S’era capito.

large (1)

IMG_4558

Read more

Inkdome

Inkdome

In un recente scambio di mail con una delle persone più geniali e creative che io abbia conosciuto negli ultimi tempi – e di cui vi parlerò tra pochissimo, ve lo prometto – mi è stato chiesto se avessi mai scritto un articolo sui tatuaggi. Ho necessariamente dovuto rispondere che no, non mi era mai capitato, ma la domanda era piuttosto perchè. Perchè non ho mai condiviso con voi una delle mie più grandi passioni, perchè non sapete nulla su quello che è impresso sulla mia pelle, perchè non ho mai deciso di raccontare cosa ho scelto di trasformare in inchiostro. Le risposte sono tante, ma ammetto di essere estremamente possessiva nei confronti dei miei tatuaggi, non mi piace mostrarli a chiunque, e in inverno mi sento  sollevata al pensiero che per qualche mese quelle piccole opere d’arte saranno mie e basta. Per un breve periodo posso infatti evitare le solite domande.

Ti ha fatto male, quanto hai pagato, cosa significa, ma se poi ti penti, ma come trovi lavoro in queste condizioni, ma perchè non li fai dove non li vedi mai, ma poi ci hai pensato che invecchi e la pelle cade, ma si possono cancellare, ma ti verrà un tumore della pelle.

Sono lecite, lo so, e il più delle volte rispondo anche con estrema calma, gentilezza ed imperturbabilità, ma la domanda più bella di tutte, quella che mi riempie d’orgoglio, quella a cui non mi stancherò mai di rispondere è devi dirmi assolutamente dove lo hai fatto.

inkdome

Sulla scia di questa melodiosa e soave domanda nasce Inkdome.com, una piattaforma online che desidera gettare un ponte tra domanda e risposta, tra cliente e tatuatore, tra una richiesta artistica e una creazione artistica. Lo scopo del sito è proprio quello di aiutare gli utenti nella loro ricerca del tatuatore che meglio saprà realizzare le loro idee, dando vita e forma al loro tatuaggio ideale.

Read more

I preferiti di Dana & Fede // Gennaio 2017

I preferiti di Dana & Fede // Gennaio 2017

Giuro che non inizierò questo post scusandomi per il ritardo, perchè ho cominciato in questo modo talmente tanti post sui preferiti che avrete ormai noia anche voi. Vi dico soltanto che scrivere e leggere 2017 è abbastanza strano, che il tempo non è che corre e basta, ma fa proprio il maratoneta, che anche questo mese è volato via, tra catastrofi, disagi e neve, e che ho voglia di lasciarmelo alle spalle e riprendere in mano questo blog e tutte le mie idee assonnate. Qui il link al post e al video della Fefe superstar – ovviamente lei è puntuale e ha girato il suo video nei tempi opportuni, ma cosa ve lo dico a fare.

large (1)

img_4337

Read more

Liberi&Belli

Liberi&Belli

Quando ho dato vita a questo blog, immaginavo di farlo diventare un posto in cui parlare di cose belle. Un posto che ci aiutasse a star bene, a sorridere, a sentirci donne. Ho sempre avuto difficoltà nel farlo, e non vi nascondo che l’ambiente circostante non mi ha aiutata. Per gli altri ero sempre troppo piccola per ogni scelta portata avanti. Ero sempre troppo immatura, ero sempre troppo infantile. Persino il prendermi cura di me, la mia passione per il mondo del beauty, la mia voglia di mettermi in gioco e mostrare il mio volto e talvolta il mio corpo, erano visti come gesti superficiali, di poca importanza, per nulla coerenti con i miei sogni nel cassetto. Ci ho messo tempo per lasciarmi alle spalle i giudizi, le incomprensioni e l’invidia, e tante cose sono cambiate da quando il blog è nato, ma in questo percorso non è per nulla scemata la mia voglia di raccontarvi le cose che mi fanno stare bene. Ebbene, quella in cui voglio trascinarvi è una fiera della positività, e in questo vortice io amo parlarvi dei prodotti che ho potuto mettere alla prova, e che per un motivo o per un altro hanno catturato la mia attenzione in termini di composizione ed efficacia. Tra le ultime piacevoli scoperte Liberi&Belli, una linea eterogenea e innovativa di prodotti studiati insieme alle università italiane, nati con il supporto e l’aiuto della scienza, e con la voglia di creare un prodotto che porti nelle nostre case soluzioni pratiche e nuovi principi attivi, materiali ed ingredienti. Si tratta di un mix di cosmesi e farmacia, senza che questo calpesti in alcun modo la natura, perchè la consapevolezza permette di creare prodotti nuovi ed eticamente corretti. I prodotti proposti dall’azienda hanno una altissima tollerabilità, sfruttano al meglio i principi naturali degli olii essenziali e degli ingredienti naturali, e rispondono a tante e diverse esigenze, maschili e femminili. Inutile dirvi che con un colpo solo potreste trovare una combo di prodotti ottima anche per il regalo di San Valentino. Non abbiamo più la scusa del, Non so cosa comprare quest’anno.

img_4333

Cera naturale per capelli e barba

Sono una fiera sostenitrice delle barbe, e anche dei capelli di media lunghezza. Perciò passo metà delle mie giornate a convincere il mio fidanzato che lungo è bello, quando lui vorrebbe solo rasare, sfoltire, tagliare. Una tecnica utile è quella di regalare i prodotti giusti per barba e capelli, e in base al principio dell’innamoramento, il vostro uomo si legherà emotivamente a quei prodotti e dovrà necessariamente lasciarsi crescere di tutto in testa. La cera naturale di Liberi&Belli è priva di parabeni, petrolati e coloranti, e può essere utilizzata per modellare i capelli ma anche per ristrutturarli. Contiene infatti burro di karitè, burro di cacao, vitamina E, olio di argan, olio di cocco, arancio dolce e ylang ylang. La massiccia dose di ingredienti lo rende un prodotto molto concentrato e nutriente, e ne basta una dose piccolissima per lo styling, per chiudere le punte ed eliminare l’odiato effetto crespo. La cera va massaggiata tra le mani, e applicata sui capelli asciutti. Nonostante dia l’impressione di essere un tipico prodotto maschile, è possibile utilizzarla come una maschera super nutriente anche sui nostri capelli, creando un impacco efficace quando vediamo le chiome spente, secche o sottotono. Anche il packaging è davvero molto bello. Il prodotto infatti è contenuto in un barattolo di latta da 100 gr all’interno di una scatolina di cartone su cui sono riportati ingredienti e modalità di utilizzo.

img_1743

Siero ristrutturante per ciglia e sopracciglia

Olio di ricino, olio di argan ed olio di jojoba. Uniteli insieme e avrete un mix vincente che vi aiuterà a ristrutturare ciglia e sopracciglia, evitandone la caduta. Sono sicura che anche voi, come me, seviziate giorno dopo giorno ciglia e sopracciglia con infinite passate di mascara – e primer per mascara e fissanti per mascara – matite, ombretti e gel. No, non riusciamo proprio a farne a meno, ma continuiamo ad indebolirle, quando avrebbero solo bisogno di essere nutrite e di crescere indisturbate. Ogni sera, però, dopo esserci struccate, possiamo prendercene cura con un siero ristrutturante, che agirà nel corso della notte senza ungere o lasciare traccia, e rimpolperà ciglia e sopracciglia già nei primi 7 giorni di applicazione. Nella confezione viene fornito inoltre uno scovolino sul quale far colare qualche goccia del siero, per poi applicarlo nelle zone interessate con comodità.

IMG_1757.JPG

Tra i prodotti proposti dal marchio mi incuriosiscono da impazzire il siero nutriente alla bava di lumaca – le proprietà della bava di lumaca sono a dir poco sorprendenti -, il trattamento detergente con acido jaluronico, lo shampoo con estratto di castagna e il balsamo con  burro di mango.

Potete visionare i prodotti e i prezzi sul sito della Farmaceutici Asteriti. Lo trovo davvero ben fatto, e sembra di entrare in una vecchia sala da barba della prima metà del 1900. I prodotti sono curati nei minimi dettagli, dal packaging alla composizione, perciò sono sicura che qualcosa catturerà la vostra attenzione in pochi minuti.

 Buzzoole

Una combo Lush nel cuore. // Dorian Gray + American Dream

Una combo Lush nel cuore. // Dorian Gray + American Dream

Mi rendo conto che la nostra pelle, la nostra cute e i nostri capelli, hanno una memoria tutta loro, e che cambiare prodotti e abitudini frequentemente non aiuta affatto il nostro corpo a trovare un equilibrio. In particolar modo il mio, che è in aperta comunicazione con un cervello che di stabilità ne ha ancor meno. Ma sono un disastro – soprattutto in certi settori – e amo cambiare, provare, testare, acquistare, insomma lo avete capito, la morale di questa favola è che non mi sono mai innamorata di un prodotto a tal punto da riacquistarlo. Sì, lo so, non ve lo sareste mai aspettate da me, ma con i prodotti per la pelle e per i capelli sono davvero una da una botta e via. Eppure questa non è l’unica premessa. L’altra, ancor più importante, è che per quanto io sia ammaliata ed attratta dai negozi e dai prodotti Lush, e per quanto io abbia provato e riprovato negli anni ad acquistare shampoo, balsami e maschere per capelli, non sono mai riuscita a trovare un prodotto del marchio che rispondesse alle mie esigenze. Anzi, ve lo dico, sulla mia chioma i prodotti Lush erano un vero disastro, tant’è che in negozio mi limitavo ad acquistare prodotti per il viso o per il corpo. Ma prima o poi nella vita tocca innamorarsi, e quando la scorsa estate la commessa mi ha consigliato di sniffare Dorian Gray e American Dream sono di nuovo caduta nella trappola, soprattutto perchè la ragazza in questione aveva un gran bel mucchio di capelli mossi e rossi, ed io mi fido sempre di chi ha i capelli mossi e rossi. E niente, che ve devo dì, a stò giro vi beccate la review dei miei amori più grandi ed infiniti, uno shampoo alla violetta da capogiro ed un balsamo che scioglie anche i cuori più induriti.

img_4265

Dorian Gray, conosciuto anche come Daddy O, è uno shampoo alla violetta formulato per far risaltare il colore dei capelli, illuminandoli e rendendoli più vivi. Contiene succo di lime biologico per chiudere le cuticole, detergere a fondo la cute e rinfrescarla, e infuso di alga bruna, olio di cocco e sale marino. Viene utilizzato spesso su capelli chiari o bianchi, perchè rende il colore estremamente lucido, ma io l’ho apprezzato per la sua duplice azione sgrassante grazie limone – e addolcentegrazie olio di cocco. Non ho mai trovato in commercio un prodotto che svolgesse egregiamente entrambe le funzioni, perchè spesso una forte azione detergente è abbinata ad un pizzico di aggressività che tende più a seccare che a sciogliere. Nonostante il consiglio sia sempre quello di diluire molto lo shampoo, io lo applico direttamente sulla cute e aggiungo acqua solo durante il massaggio, ottenendo una schiuma soffice, profumatissima e soprattutto viola, e tutto questo rende quei brevi momenti sotto l’acqua molto simili ad una doccia emozionale.

American Dream è quel tipo di balsamo che riusciresti ad annusare anche a milioni di chilometri di distanza. Ha un odore a dir poco inconfondibile, e il gusto di un milkshake fragola e vaniglia. Sì, devono piacervi le cose dolci, altrimenti girate alla larga dal mio blog. Le fragole sono ricche di vitamina C, e in più nella formulazione son presenti arancia, salvia moscatella, miele e lavanda. Il balsamo è molto cremoso, e si massaggia bene sulle lunghezze. Io amo applicarlo e lasciarlo in posa per qualche minuto, mentre nel frattempo mi depilo, mi strofino saponi profumati ovunque, e penso alla mia vita fissando un punto nel vuoto con i White Buffalo in sottofondo. In genere utilizzo questa procedura con qualsiasi tipo di balsamo- compreso il punto nel vuoto e i White Buffalo – perchè nonostante abbia dei capelli molto sottili tendono ad annodarsi in fretta, e solo una soluzione in modalità maschera può aiutarmi. Ho notato che i capelli hanno molta più corposità, e sono lucenti e disciplinati come degli scolaretti il primo giorno di scuola. Nonostante non sia un balsamo che nasce con l’intenzione di idratare, il potere nutritivo è evidente e notevole.

Dorian Gray ha un costo di 8.50 euro per 100 gr di prodotto, 17 per 250 gr e 25.50 per 500 gr. Il costo di American Dream è invece di 8 euro per 100 gr, 16 per 250 gr e 23.50 per 500 gr. Come per tutti i prodotti Lush i prezzi non sono bassissimi, ma io venderei anche un rene per dei prodotti di questa qualità, quindi non faccio testo. Fatemi sapere anche voi a quale parte del corpo rinuncereste, dai.

Nella speranza di avervi fatto innamorare, aspetto pareri e consigli.